Karkadè ed ipertensione

Karkadè ed ipertensione

Karkadè ed ipertensione

Karkadé ed ipertensione

Questa bevanda rossa ottenuta dai fiori di ibisco, stimola la diuresi e fluidica il sangue.

In questo modo opera un’azione preventiva contro ictus e patologie coronariche.

Ecco la correlazione tra karkadé ed ipertensione

Il karkadè è una bevanda molto diffusa soprattutto nei Paesi caldi.

Si prepara con i fiori dell'Hibiscus  ed è noto anche con il nome di “tè rosso” d’Abissinia (in effetti si prepara proprio come il tè).

L’Hibiscus è un fiore molto rinfrescante e dissetante (si può consumare sia caldo che freddo) e per questo, nei lunghi viaggi, oltre a berlo, gli africani sono abituati a tenere in bocca e a succhiare una corolla essiccata.

Ma non è tutto: il karkadè è un rimedio ideale per chi soffre di ipertensione, grazie ai polifenoli che contiene.  Da un lato stimola la diuresi e favorisce l’eliminazione di tossine e sostanze in accumulo, dall’altro fluidica il sangue. In questo modo garantisce  un migliore funzionamento dell’intero sistema cardiocircolatorio.

La scienza ne conferma le grandi qualità

Karkadè ed ipertensioneUn recente studio della Tuft University di Boston afferma che bevendo regolarmente tre tazze al giorno di karkadè per sei settimane, si riduce la pressione sistolica media del 7,2%.

In particolare, nei soggetti con alti valori di ipertensione, la riduzione è arrivata al 13,2%.

Le proprietà dell’infuso di ibisco appaiono quindi importantissime, soprattutto tenendo conto che la diminuzione della pressione sistolica è associata alla diminuzione del rischio di mortalità per ictus dell`8% e per patologie coronariche del 5%.

Pertanto, la correlazione tra il karkadé e l' ipertensione è davvero evidente.

Il karkadè non ha effetti collaterali ed è anche una bevanda diuretica e digestiva, ha proprietà antisettiche per le vie urinarie, regolarizza la funzione del fegato, è antinfiammatoria e ricca di vitamine.

Evitate solo di abusarne in gravidanza e durante l’allattamento.

Solo 3 tazze al giorno per il benessere del cuore

Per chi soffre di ipertensione o semplicemente per chi vuole prevenirla, un infuso di karkadè è il rimedio naturale elettivo.  Prima di assumere farmaci provate a utilizzarlo per 4-6 settimane (3 tazze al giorno) e valutatene l’effetto riequilibratore del circolo e della pressione.

Karkadé ed ipetertensione sono correlati, in quanto questo meraviglioso té rappresenta un rimedio naturale ed efficace contro questa patologia.

L’infuso si prepara così: versare i fiori (un cucchiaio) in una tazza di acqua bollente e spegnere il fuoco. Coprire e lasciare in infusione 10 minuti. Filtrare e bere caldo o tiepido

Karkadè Fiori Di Ibisco Biologico - Classico Tè Rosa dell' Abissinia Agrodolce

Hibiscus Flower Bio 200 gr.

NOTA IMPORTANTE

Tutte le informazioni qui riportate hanno puramente uno scopo illustrativo , per approfondire

 >leggi il disclaimer<